Diffrazioni festival

Diffrazioni - Firenze Multimedia Festival è un progetto dedicato ai linguaggi dell’arte contemporanea, ai confini della ricerca tra espressione poetica e tecnologia dove nuovi strumenti, nuovi scenari e profonde emozioni interiori, si incontrano e si fondono. 
Il progetto fonda la sua forza su un sistema di sinergie fra istituzioni di alta cultura e formazione artistica, amministrazione pubblica, giovani artisti e associazioni ed enti culturali senza scopo di lucro.

Tutti gli eventi del festival sono ad ingresso libero.

L’accesso alla Master class e al Work-shop è riservato agli iscritti.

Diffrazioni - Firenze Multimedia Festival è una manifestazione senza scopo di lucro. Dal 2016 assume anche un importante impegno sociale con la promozione di una raccolta fondi per la ricerca sul cancro. La somma raccolta sarà interamente devoluta a favore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano.

 

 scopri di più. 

 


Diffrazioni - Florence Multimedia Festival is a project dedicated to contemporary art, to explore boundaries between technology and poetic expression, where new tools, new scenarios and deep inner emotions meet and combine.
The project bases its strength on a system of synergies between institutions of higher artistic education, public administrations, young artists, cultural associations and non-profit organizations. 

All events are free entrance

only workshop and masterclass require registration.

Diffrazioni is a no profit event and the Conservatorio with this manifestation is making a  social commitment and trying to promote fundraising to be  devolved  in favour of research on cancer, especially to the Institute of Pharmacological Research Mario Negri  in Milan.

 Find out more

 
immagine-diffrazioni-20182.jpg


12/16 dicembre 2018 - DIFFRAZIONI IN ANTEPRIMA


Dopo il successo della seconda edizione, che ha visto la partecipazione di oltre 130 artisti provenienti da 27 paesi del mondo, con oltre 150 opere di carattere multimediali e 70 istituzioni mondiali coinvolte, questa terza edizione di Diffrazioni Festival presenta un doppio appuntamento: La prima parte del festival avrà luogo infatti dal 12 al 16 dicembre 2016; La seconda parte avrà luogo dal 27 al 31 marzo 2019 e sarà aperta ad artisti di tutto il mondo. Diffrazioni Festival è un progetto culturale che fonda le proprie basi nella Sperimentazione artistica transdisciplinare: dal suono alla luce, dalla tecnologia alla scienza.

Sarà una settimana ricca di eventi che vedrà coinvolti molti artisti di fama internazionale. Le Murate.Progetti Arte Contemporanea accoglierà le numerose opere di artisti internazionali, per ascoltare, vedere, incontrare e conoscere ciò che costituisce la frontiera attuale del pensiero e dell’agire artistico e tecnologico attuale. I temi principali del Festival saranno l’acustica musicale, Arte e nanotecnologie, Arte telematica, Arte e sistemi di telecomunicazioni mobili, Bioarte, Composizione algoritmica, Intelligenza artificiale e arte, Interazione e improvvisazione, Intermedia, Linguaggi per la computer music, Live coding, New media, Neuroscienze e arte, Nuove interfacce per la produzione artistica, Psicoacustica, Realtà aumentata, Realtà virtuale, Robotica, Sistemi informatici per l’educazione artistica, Software e hardware/ nuovi sistemi, Storia della musica elettroacustica, Tecniche di spazializzazione del suono.

Tra gli appuntamenti vale la pena ricordare l’interessante masterclass che, per sei giorni consecutivi, la musicista Esther Lamneck, interprete di fama mondiale di musica contemporanea e tecnologica, realizzerà con un gruppo di musicisti in residenza, guidandoli a suonare insieme interagendo con strutture elettroniche e visual, componendo così improvvisazioni dove immagini, musica dal vivo e registrata diverranno un tutt’uno. Questa prima parte di Diffrazioni festival si caratterizza con una polarità incentrata sulle esperienze tecnologiche e artistico musicali guardando verso Astana e contemporaneamente verso Tehran.

Negli ultimi due anni si è infatti sviluppato un dialogo con il festival Reza Korourian Award di Teheranagevolando uno scambio di opere e favorendo così la crescita di una conoscenza artistica reciproca. Saranno presentate opere di Mehdi Jalali compositore e direttore artistico del festival e direttore di Yarava Music Group e di Farzad Hosseinabadi, vincitore del festival iraniano. Fondamentale è stato il contributo della musicista Gelareh Soleimani Lavasani già vincitrice della prima edizione del festival RKC e dell’Associazione culturale 8 ARTI.

Diffrazioni Festival è possibile grazie a Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, con il patrocinio del Comune di Firenze e con la collaborazione di Le Murate.Progetti Arte Contemporanea MUS.E e di New York University.



Tutti gli eventi all’interno della manifestazione sono a ingresso libero.