DIFFRAZIONI FESTIVAL 2019

26-31 MARZO
26th-31st March

 
 
 
immagine-diffrazioni-2018.jpg
 

DIFFRAZIONI MULTIMEDIA FESTIVAL
Opere - Articoli - Workshop
Works - Papers

Diffrazioni - Firenze Multimedia Festival è un progetto dedicato ai linguaggi dell’arte contemporanea, ai confini della ricerca tra espressione poetica e tecnologia dove nuovi strumenti, nuovi scenari e profonde emozioni interiori, si incontrano e si fondono. 
Il progetto fonda la sua forza su un sistema di sinergie fra istituzioni di alta cultura e formazione artistica, amministrazione pubblica, giovani artisti e associazioni ed enti culturali senza scopo di lucro.

Tutti gli eventi del festival sono ad ingresso libero.

 Scopri di più. 

 

Diffrazioni - Florence Multimedia Festival is a project dedicated to contemporary art, to explore boundaries between technology and poetic expression, where new tools, new scenarios and deep inner emotions meet and combine.
The project bases its strength on a system of synergies between institutions of higher artistic education, public administrations, young artists, cultural associations and non-profit organizations. 

All events are free entrance.

 Find out more

immagine-diffrazioni-20183.jpg
 

26/31 MARZO 2019 - 26TH/31ST MARCH 2019
DIFFRAZIONI MULTIMEDIA festival

Dopo il successo della seconda edizione, che ha visto la partecipazione di oltre 130 artisti provenienti da 27 paesi del mondo, con oltre 150 opere di carattere multimediali e 70 istituzioni mondiali coinvolte, questa terza edizione di Diffrazioni Festival presenta un doppio appuntamento: La prima parte del festival ha avuto luogo infatti dal 12 al 16 dicembre 2018; La seconda parte avrà luogo dal 26 al 31 marzo 2019 e sarà aperta ad artisti di tutto il mondo. Diffrazioni Festival è un progetto culturale che fonda le proprie basi nella Sperimentazione artistica transdisciplinare: dal suono alla luce, dalla tecnologia alla scienza.

Sarà una settimana ricca di eventi che vedrà coinvolti molti artisti di fama internazionale. 
Le Murate.Progetti Arte Contemporanea accoglierà le numerose opere di artisti internazionali, per ascoltare, vedere, incontrare e conoscere ciò che costituisce la frontiera attuale del pensiero e dell’agire artistico e tecnologico attuale. I temi principali del Festival saranno l’acustica musicale, Arte e nanotecnologie, Arte telematica, Arte e sistemi di telecomunicazioni mobili, Bioarte, Composizione algoritmica, Intelligenza artificiale e arte, Interazione e improvvisazione, Intermedia, Linguaggi per la computer music, Live coding, New media, Neuroscienze e arte, Nuove interfacce per la produzione artistica, Psicoacustica, Realtà aumentata, Realtà virtuale, Robotica, Sistemi informatici per l’educazione artistica, Software e hardware/ nuovi sistemi, Storia della musica elettroacustica, Tecniche di spazializzazione del suono.

Tra gli appuntamenti vale la pena ricordare la giornata di studi con il flautista e compositore Roberto Fabbriciani, artista e sperimentatore di fama internazionale a cui i maggiori compositori contemporanei hanno dedicato molte loro opere lavorando direttamente con lui, e l’interessante masterclass che, per cinque giorni consecutivi, la musicista Esther Lamneck, interprete di fama mondiale di musica contemporanea e tecnologica, realizzerà con un gruppo di musicisti in residenza, guidandoli a suonare insieme interagendo con strutture elettroniche e visual, componendo così improvvisazioni dove immagini, musica dal vivo e registrata diverranno un tutt’uno. Questa prima parte di Diffrazioni festival si caratterizza con una polarità incentrata sulle esperienze tecnologiche e artistico musicali guardando verso Astana e contemporaneamente verso Tehran.

Negli ultimi due anni si è infatti sviluppato un dialogo con il festival Reza Korourian Award di Teheran, agevolando uno scambio di opere e favorendo così la crescita di una conoscenza artistica reciproca. Saranno presentate opere di Mehdi Jalali compositore e direttore artistico del festival e direttore di Yarava Music Group e di Farzad Hosseinabadi, vincitore del festival iraniano. Fondamentale è stato il contributo della musicista Gelareh Soleimani Lavasani già vincitrice della prima edizione del festival RKC e dell’Associazione culturale 8 ARTI.

Diffrazioni Festival è possibile grazie a Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, con il patrocinio del Comune di Firenze e con la collaborazione di Le Murate.Progetti Arte Contemporanea e MUS.E e di New York University.

After the success of the second edition, whose participants were over 130 artists coming from 27 countries, with 150 multimedia works and 70 worldwide institutions involved, this third edition of Diffrazioni Festival is a twofold event: the first part of it took place from December 12 to 16, 2018; the second part is happening from March 26 to 31, 2019. This latter will feature artists from all over the world. Diffrazioni Festival is a cultural project having its roots in interdisciplinary artistic experimentation: from sound to light, from technology to science.

Diffrazioni features a week full of events involving a number of internationally renowned artists.
Le Murate.Progetti Arte Contemporanea is the physical space that will house the works of such artists, with the aim of listening, watching, meeting the new frontiers of artistic and technological thought and behaviour. The main themes of the festival are musical acoustics, art and nanotechnology, telematic art, art and mobile telecommunications systems, bioart, algorithmic composition, artificial intelligence and art, interaction and improvisation, intermedia, languages for computer music, live coding, new media, neuroscience and art, new interfaces for artistic performance, psychoacoustics, augmented reality, virtual reality, robotics, computer systems for artistic education, new software and hardware devices, history of electroacoustic music, techniques for sound localization.

Among the events, the festival features a day of research and study with Roberto Fabbriciani, flautist and composer: an artist and experimenter with an international reputation, whom the most important composers have dedicated music to, often working with him directly. Another interesting opportunity is the five-day long masterclass with Esther Lamneck, renowned performer of contemporary and technological music. During the masterclass she will achieve a project with a group of resident musicians, playing together and interacting with visual and electronic structures, thus creating a series of improvisations where images, live music and fixed media all become one. This first section of Diffrazioni Festival is centered around technological and musical experiences, with a special look both to Astana and to Teheran.

In the last two years, Diffrazioni has encouraged a dialogue with Reza Korourian Award in Teheran, supporting an exchange of works and thus promoting a mutual artistic connection. The festival features works of Mehdi Jalali, composer, artistic director of the Award, and director of Yarava Music group, and of Farzad Hosseinabadi, winner of the Iranian festival. Also, an important contribution comes from Gelareh Soleimani Lavasani, winner of the first edition of RKC Festival, and from Associazione Culturale 8 ARTI.

Diffrazoni has been made possible thanks to Conservatorio Luigi Cherubini Firenze, and through the contribution of Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. The festival happens under the auspices of Comune di Firenze and with the cooperation of Le Murate Progetti Arte Contemporanea, MUS.E, and New York University.

 

Tutti gli eventi all’interno della manifestazione sono a ingresso libero.


 
 

Location

Le Murate.Progetti Arte Contemporanea

Su incarico della Direzione Cultura del Comune di Firenze, Le Murate.Progetti Arte Contemporanea propone mostre, incontri, performance e workshop centrati sulle tematiche ed i linguaggi artistici del contemporaneo, con un taglio fortemente interdisciplinare. Lo Spazio Riviste e le Residenze per artisti si offrono come luogo di aggiornamento e formazione. Le Murate.Progetti Arte Contemporanea è un centro di ricerca e produzione artistica per la città e sulla città.

Scopri di piu...

Commissioned by the Cultural Direction of Florence, Le Murate.Contemporary Arts Projects offers exhibitions, meetings, performances and workshops focused on the themes and the artistic languages of the contemporary world with an interdisciplinary slant. The Magazines Hall and the Residences for artists are offered as a place of learning and artistic development. Additionally, Le Murate.Contemporary Arts Projects is a center of research and artistic production for the city and about the city.

Find out more…

 
 
Le-murate-OPT.jpg
 
 
 

 
 

Progetto
Diffrazioni

Diffrazioni
Project

 
 

IL CONSERVATORIO DI FIRENZE:
TRADIZIONE E INNOVAMENTO NELLA CONTEMPORANEITÀ

Il Conservatorio di Firenze è stato il primo conservatorio in Italia ad ospitare un’importante attività di ricerca e di formazione nell’ambito della musica elettroacustica con l’attività pioneristica e lungimirante di Pietro Grossi.
Oggi, prosegue questa tradizione, divenendo con Segni Digitali (laboratorio per la produzione multimediale) un centro di straordinaria vitalità per giovani autori imponendosi sul panorama nazionale ed internazionale con la realizzazione di opere multimediali di grande valore.

OBIETTIVI

Il senso dell’operazione è di creare un’importante occasione di incontro, di espressione artistica e di lavoro, gettando le basi per una rete internazionale di giovani artisti operanti nell’ambito della multimedialità, costituendo un riferimento costante nel tempo.

Il festival esprime inoltre l’esigenza sempre più forte per le arti e lo spettacolo dal vivo di un ampliamento del palcoscenico tradizionale verso spazi alternativi.

Il progetto propone quindi situazioni d’intrattenimento, svago e cultura, cogliendo il valore intrinseco di certi luoghi sociali come punto di incontro quali la piazza, la strada, i giardini ela suggestione di luoghi particolari come la stazione ferroviaria, ville, palazzi ed altro. Si offre dunque alla cittadinanza ed al pubblico turistico l’occasione di fruire spettacoli tecnologicamente innovativi e suggestivi che stimolano la curiosità, la fantasia nonché l’incontro e il gusto di vivere la città.

Con la presenza sul territorio di Firenze, Il festival intende realizzare molteplici obiettivi che possono essere riassunti in questi punti fondamentali:

1.     Attraverso l’attuazione di collaborazioni concrete costituire una rete di rapporti tra Istituzioni di Cultura e città europee e internazionali per favorire la formazione di un circuito primario di circolazione e crescita dell’espressione artistica e tecnologica tra i giovani artisti.

2.     Divenire il punto di incontro, di scambio e di unione di culture diverse per storia ed esperienze attraverso la cooperazione di città con storie e identità così forti e caratterizzate (quali sono senz’altro Firenze, New York, Amburgo, …).

3.     Restituire alle città coinvolte, anche nella contemporaneità, un ruolo centrale nella ricerca, nella creatività e nella sperimentazione per le giovani generazioni di artisti.

4.     Incidere sulle realtà cittadine proponendo una politica culturale tesa alla valorizzazione di luoghi particolari delle città portando in essi nuove forme di spettacolo.

5.     Coinvolgimento e sviluppo di una rete di servizi intorno agli eventi quali ristorazione, ospitalità, trasporti, intrattenimento.

6.     Coinvolgimento di realtà giovanili e associazioni del territorio per una partecipazione attiva all’organizzazione e realizzazione degli eventi del festival con il massimo coinvolgimento degli studenti.

7.     Creare un cantiere di espressione artistica e di lavoro gettando le basi per una rete internazionale di giovani artisti affianco ad artisti di fama internazionale operanti nell’ambito della multimedialità.

8.     Offrire al pubblico locale e turistico occasioni di intrattenimento attraverso nuove e stimolanti proposte artistico/culturali.

CARATTERISTICHE GENERALI

Il progetto non persegue scopi di lucro.

Il progetto promuove le collaborazioni fra giovani artisti ed istituzioni in ambito interdisciplinare ed internazionale.

Il progetto è pensato per spazi diversi legati al territorio urbano. Per il 2018/2019 abbiamo scelto gli spazi de Le Murate.Progetti Arte Contemporanea.

Il festival si articola in un arco di 6 giorni ed è programmato per il periodo 26/31 marzo 2019.

THE CONSERVATORY OF FLORENCE: TRADITION AND RENOVATION TO THE CONTEMPORARY

The Conservatory of Florence was the first conservatory in Italy to host a major research and training activities in the field of electro-acoustic music with the pioneering and forward-looking activities of Pietro Grossi.
Nowadays, we continue this tradition, becoming with Segni Digitali (laboratory for multimedia production) an extraordinary energetic centre for young authors, imposing itself on the national and international scene creating high-value multimedia works.

AIMS

The meaning of this action is to create in Florence a new meeting point of artistic expression and work, laying the foundations for an international network of young artists operating in the field of multimedia, providing a constant reference point in time.

The festival also expresses the growing need for the performing and art in general for an expansion of the traditional stage towards unspoiled and alternative spaces.

The project proposes situations of entertainment, leisure and culture, captivating the intrinsic value of certain social sites such as the square as a meeting point, the street, the gardens and the suggestion of particular places such as villas, palaces and more. It therefore provides for residents and to tourists the opportunity to enjoy technologically innovative and spectacular sights that stimulate curiosity, imagination as well as the convention and the pleasure of living the city.

With its presence on the territory of Florence, the festival aims to achieve multiple objectives that can be summarized in the following key points:

1. Build a network of relationships between institutions of Culture and the European and international cities through the enactment of specific collaborations, in order to promote the formation of a major circuit of artistic expression and technological growth among young artists.

2. Become the point of meeting, exchange and association of different cultures, making possible the cooperation among cities with strong, distinctive histories and identities (such as Florence, New York, Hamburg...).

3. Give back to the involved cities a central role in research, creativity and experimentation through the creative force and energy of new generations.

4. Impact urban realities proposing a cultural policy aimed at the enhancement of particular places of the city carrying within them new forms of entertainment.

5. Involve and develop a services network of catering, hospitality, transportation, entertainment.

6. Involve young groups and local associations for a dynamic participation in the organization and realization of the festival’s events maximising students’ involvement.

7. Create an artistic expression site laying the foundations for an international network of young artists and internationally renowned ones, working in the multimedia and new media art.

8. Offer to local audiences and tourists opportunities for amusement and entertainment thanks to new and exciting artistic/cultural offerings.

GENERAL CHARACTERISTICS

The project is no profit.

The project promotes collaborations between young artists and institutions in an interdisciplinary and international environment.

The project is designed for different areas related to the urban area. For the 2018/2019 we chose the spaces of Le Murate.Progetti Arte Contemporanea.

The festival consists of a 6-day period and is scheduled for 26th/31st March 2019.